BATTERIE TESLA, ANCORA UN PROGETTO A RIMINI CON UBISOL

martedý, 04 aprile 2017

Il sistema d'accumulo per fotovoltaico Tesla Powerwall installato in una casa di Rimini. Il Gruppo Ubisol, partner Tesla Energy in Italia, firma un nuovo progetto

Sei chilowatt tesla-powerwall-con-tecnici-ubisol-a-rimini-2-ok.jpgdi fotovoltaico e un sistema d’accumulo Tesla Powerwall: così un’altra abitazione di Rimini viaggia verso l’indipendenza energetica. La strada è ormai tracciata: aumentare l’autoconsumo di energia elettrica gratuita fino a staccarsi dalla rete. E’ quanto sta avvenendo con i sistemi d’accumulo accoppiati agli impianti fotovoltaici.

Tra le persone che hanno deciso di cavalcare la rivoluzione verde, c’è un residente di Rimini, che si è dotato delle nuove batterie proposte da Tesla Energy per accumulare l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici di giorno per consumarla anche di notte (nella foto in alto le squadre Ubisol durante il montaggio). Un esempio di quel che succede con i sistemi d'accumulo: se decido di far partire la lavatrice alle 10 di sera, consumerò l’energia gratuita che il sole mi ha regalato durante il giorno e che ho stivato nelle mie batterie.

tesla-powerwall-1-b.jpgIl Gruppo Ubisol/Ubiservice di Rimini è partner italiano di Tesla Energy, l’azienda della Silicon Valley che sta proponendo in tutto il mondo i suoi sistemi d’accumulo. Si tratta di batterie al litio di ultima generazione (nella foto a sinistra) che, accoppiate a un impianto fotovoltaico, consentono in pratica di aumentare l’autoconsumo di energia gratuita e tagliare così le bollette. Un primo passo per staccarsi in maniera definitiva dalla rete. I primi impianti fotovoltaico+batterie Tesla Powerwall sono nati a Rimini già nel 2016, tra i primi attivati in Italia, sempre grazie al Gruppo Ubisol.

Nell’abitazione di via Coriano (nella foto a destra), a Rimini, Ubisol aveva installato,casa-rimini-con-tesla-powerwall-di-ubisol.jpg nel 2011, un impianto fotovoltaico da 6 chilowatt picco. Adesso, dal 4 aprile 2017, tutta l’energia gratuita prodotta dai pannelli viene accumulata nel sistema Tesla Powerwall appena montato.

Un passo deciso verso quella che fino a qualche tempo fa sembrava un’utopia: rendersi indipendenti dal punto di vista energetico e dire addio alle bollette del gas e della luce. Con buona pace delle multinazionali e di chi programma centrali a carbone e condotte per il gas dei Paesi dell’Est.  tesla-energy-certificato-ubisol-ubiservice.jpg