HOTEL E TURISMO, ARRIVANO SOLDI DALLA REGIONE MARCHE

martedý, 25 luglio 2017

La Regione Marche ha pubblicato il nuovo Bando per concedere soldi a fondo perduto al settore turistico. Fondi a disposizione per hotel, affittacamere, country house e camping

Due milioni di euro per rilanciare il settore turistico, in particolare le strutture ricettive. bando-turismo-regione-marche-2017.jpgE’ così che la Regione Marche spinge l’acceleratore sull’accoglienza e sui flussi di vacanzieri, mettendo a disposizione due milioni di euro che dovranno sostenere i progetti delle imprese che vogliono migliorare la propria attività. La Regione copre fino al 50% dell’investimento.

Le domande possono essere presentate fino alle ore 12 del prossimo 31 ottobre. Come detto, i fondi a disposizione ammontano a 2 milioni di euro (1 milione e 953mila , per la precisione). I finanziamenti sono a fondo perduto, ossia soldi a disposizione dell’imprenditore.

QUALI PROGETTI POSSONO ESSERE FINANZIATI – I fondi vanno a finanziare i progetti di miglioramento e riqualificazione delle strutture ricettive. Può trattarsi di opere edili e sugli impianti. In particolare vengono premiati gli investimenti per rendere più efficienti dal punto di vista energetico gli hotel e le strutture in genere: quindi lavori su nuovi impianti di riscaldamento o su impianti d’aria condizionata più efficienti. Un modo per rendere più accogliente la propria struttura ma anche per tagliare le bollette e diminuire i costi di gestione.

CHI PUO’ ESSERE FINANZIATO –  Al Bando possono partecipare gli alberghi e le strutture assimilate: oltre agli hotel, le country house, alberghi diffusi e dimore storiche, esercizi di affittacamere, case ed appartamenti per vacanza e residence, le aree di campeggio. Accedono anche gli stabilimenti balneari.

DI CHE TIPO DI FINANZIAMENTO SI TRATTA – Si tratta di soldi a fondo perduto che coprono la metà dell’investimento: “L’agevolazione  - spiega la Regione - verrà concessa sotto forma di contributo a fondo perduto in conto capitale sulla spesa ritenuta ammissibile, secondo una intensità di aiuto pari al massimo al 50% della spesa complessiva del progetto”. Il contributo massimo è di 200mila euro. Il progetto deve prevedere una spesa minima di 50mila euro.

LA DOMANDA – Termine ultimo per presentare le domande sono le ore 12 del 31 ottobre 2017.

per tutte le informazioni è possibile chiamare lo 0541 78 69 87 o scrivere una mail a info@ubisol.it