OFFERTA UBISOL PER LA TUA CASA

IL FOTOVOLTAICO

Il sistema più semplice per catturare l‘energia del sole e trasformarla in energia elettrica.
Approfitta della detrazione fiscale (per famiglie) o dell‘ammortamento (per imprese).

Solo due componenti, semplici e sicuri
Primo componente dell‘impianto è il pannello solare, che trasforma i raggi solari in corrente continua. Secondo elemento è l‘inverter, che riceve la corrente continua dei pannelli e la trasforma in corrente alternata, ossia il tipo di elettricità che sfruttiamo a casa per far funzionare i nostri elettrodomestici e accendere le lampadine. Un processo che quindi non ha parti meccaniche in funzione e che non inquina.

A cosa mi serve?
Gli impianti fotovoltaici producono energia e funzionano insieme alla rete elettrica che già abbiamo a casa. Una volta montati i pannelli e l‘inverter, la corrente prodotta con il sole arriverà alle prese e agli interruttori di casa. Quando accenderò la televisione o farò il bucato con la lavatrice, l‘energia utilizzata sarà quella che mi sto producendo sul tetto a costo zero. La rete elettrica tradizionale (quella dell‘Enel, per intenderci), la utilizzerò solo quando i pannelli non sono irradiati dal sole, ad esempio di notte. In questo modo la fornitura di energia per la mia abitazione è continua e sicura. Ma con un vantaggio: quando posso, sfrutto la corrente che produco con i pannelli.

Cosa succede quando non sono in casa?
Cosa succede all‘energia che produco e non consumo, perché magari di giorno non sono a casa? Bene, quell‘energia in più non va sprecata: la vendo alla rete elettrica nazionale e ci guadagno.

Quanto si risparmia e cosa ci guadagno?
Qui cominciamo a parlare di soldi. Per non dare la sensazione di dire solo le cose che ci convengono, abbiamo chiesto a Legambiente - la più autorevole associazione ambientalista italiana - il permesso di utilizzare le loro ricerche. Abbiamo cambiato solo le cifre del costo degli impianti: le nostre sono più basse rispetto a quelle indicate da loro!

I consigli di Legambiente
“In Italia, per ogni kWp installato, un impianto fotovoltaico produce tra i 1.000 e i 1.600 kWh/anno di energia elettrica utile, cioè… risparmiata! La durata di vita è di almeno 25 anni. I moduli, infatti, sono commercializzati con garanzie di 20 o 25 anni ed esistono ormai numerose conferme date da impianti che funzionano con ottime prestazioni da più di 30 anni.
Facendo riferimento a un esempio di utenza domestica, per coprire totalmente il consumo elettrico medio annuale, una famiglia avrebbe bisogno di un impianto tra i 2 e i 3 kWp, che occupa una superficie tra i 15 e i 20 mq e ha un costo complessivo attorno ai 7.000 euro (iva inclusa e chiavi in mano, ndr)”.

Ma non basta il risparmio! C‘è da considerare la detrazione fiscale (per le famiglie) o l‘ammortamento (per le imprese).

La Ubisol ha installato in questi anni più di 1.600 impianti. Possiamo quindi fare dei piani economici molto scrupolosi, basati sui dati e sull‘esperienza.

IL SOLARE TERMICO E LE POMPE DI CALORE

Come funzionano?
Un impianto solare termico ha due parti fondamentali: i pannelli solari e un serbatoio di accumulo. All‘interno di un pannello solare termico scorre un fluido (il glicole) che viene riscaldato grazie al sole. Il fluido trasferisce il calore del sole all‘acqua, che viene quindi distribuita in casa.

Se non c‘è abbastanza sole per scaldare l‘acqua?
Nessun problema: posso utilizzare la caldaia tradizionale. Ma per avere un impianto che produca un vero risparmio, la soluzione (adottata in tutti i Paesi del nord Europa) è quella di sostituire la caldaia a gas (o elettrica) con una pompa di calore. Con queste soluzioni, anche se non c‘è sole disponiamo sempre di acqua calda, calore e aria condizionata, con un grande risparmio economico ed enormi vantaggi per l‘ambiente.

A cosa mi servono?
Un impianto solare termico non produce solo acqua calda! Con il sole e una pompa di calore possiamo produrre anche calore e raffrescamento. In pratica, scaldiamo casa d‘inverno e abbiamo aria condizionata d‘estate.

Quanto si risparmia?
Dovendo parlare di soldi, anche in questo caso abbiamo voluto approfittare degli studi di Legambiente. Ecco cosa scrive (nel suo sito e nei suoi opuscoli) la più importante realtà dell‘ambientalismo scientifico italiano.

I consigli di Legambiente
“Pensando a un impianto solare per la produzione di acqua calda sanitaria, si può dire che, per ogni persona, è necessario circa 1 mq di pannello solare. L‘impianto solare termico permette di risparmiare sulla bolletta del gas (o dell‘elettricità, se si possiede uno scaldabagno elettrico). È importante sapere che si risparmia tutto l‘anno, perché, anche in inverno, i pannelli riescono a preriscaldare l‘acqua, consentendo un minor uso della tradizionale caldaia e dei combustibili fossili necessari a soddisfare il fabbisogno termico e, quindi, la caldaia resta accesa per un tempo minore. Il risparmio, ad esempio nel caso di acqua calda sanitaria, può arrivare fino all‘80% in un anno. Si tratta di un risparmio notevole, soprattutto visti i sempre crescenti prezzi del gas e dell‘elettricità. Il solare termico, invece, ci mette a disposizione acqua calda gratuita per almeno 20 anni!”.

Oltre al risparmio c‘è la detrazione fiscale del 65% (del 50% da gennaio 2015)
Anche per le pompe di calore e gli impianti solari termici lo Stato prevede un incentivo economico. È infatti possibile detrarre dalle tasse il 65% delle spese sostenute, una misura che rende davvero conveniente l‘acquisto.

UNA CASA CHE PRODUCE PIÙ DI QUELLO CHE CONSUMA
LA PROPOSTA DEL GRUPPO UBISOL

Quello che stiamo proponendo come Gruppo Ubisol è molto semplice: integrare il fotovoltaico e il solare termico con le pompe di calore per tagliare i costi delle bollette elettriche e del gas e aiutare l‘ambiente. Sembra una proposta rivoluzionaria ma, in effetti, è quello che le famiglie e le imprese dei Paesi del nord Europa fanno da anni. Nella sede Ubisol abbiamo fatto esattamente quello che consigliamo ai nostri clienti: per riscaldare gli uffici, generare acqua calda sanitaria o raffrescare in estate i nostri capannoni, utilizziamo l‘energia solare che produciamo gratuitamente sul nostro tetto. Come facciamo? Semplice, attraverso una pompa di calore. L‘energia prodotta dall‘impianto fotovoltaico serve ad alimentare una macchina – la pompa di calore, per l‘appunto – che in effetti non è altro che un climatizzatore, utilizzato per riscaldare o raffrescare gli ambienti dove viviamo. Un unico impianto che produce caldo e freddo. Allo stesso tempo genera anche l‘acqua calda che serve in bagno o in cucina. Una pompa di calore, alimentata da un impianto fotovoltaico, funziona con l‘energia elettrica che autoproduciamo gratuitamente e può essere installata nelle nuove costruzioni o nelle abitazioni esistenti.
Alla Ubisol il tubo del gas si ferma fuori dai capannoni. Insieme alla bolletta.

PERCHÈ PASSARE
AL FOTOVOLTAICO

Detrazione fiscale
Per tutto l‘anno 2014 si può accedere alle detrazioni fiscali e allo scambio sul posto: la spesa per l‘impianto viene detratta e l‘energia prodotta viene pagata.

Risparmio in bolletta
I vantaggi economici non si esauriscono con le detrazioni e con la vendita di energia in eccesso. Un impianto fotovoltaico taglia anche la bolletta. Sarete voi stessi a produrre l‘energia che utilizzate e quella che non sfruttate, come detto, la venderete alla rete che ve la pagherà con bonifici sul vostro conto corrente.

Autosufficienza energetica
Grazie al vostro impianto fotovoltaico diventerete autoproduttori di energia. Potrete così dire addio alle preoccupazioni per i continui aumenti della bolletta elettrica.

Valore aggiunto all‘immobile
Un impianto fotovoltaico aumenta il valore del vostro immobile. Un‘abitazione che produce energia pulita ha un mercato migliore sia per la vendita che per la locazione. Nelle nuove costruzioni il fotovoltaico è già obbligatorio per legge e può aumentare la classe energetica dell‘edificio.

Benefici ambientali
Petrolio, carbone e gas bruciati per produrre elettricità sono la causa principale di inquinamento ed effetto serra. Passare all‘energia solare significa abbracciare una nuova cultura, quella della green economy. Con un impianto fotovoltaico diventate protagonisti dei cambiamenti in atto in tutto il mondo. L‘energia pulita è l‘unico futuro possibile per il nostro pianeta.

IL VOSTRO IMPIANTO
CHIAVI IN MANO

Sopralluogo e preventivo gratuiti
Non tutte le case sono uguali. La vostra abitazione viene visitata da un tecnico Ubisol che verifica come realizzare l‘impianto fotovoltaico più efficiente.

Pratica amministrativa
Per realizzare il vostro impianto e ottenere le detrazioni occorrono diversi permessi e una documentazione specifica. Sono gli uffici Ubisol a occuparsi di tutti i passaggi burocratici.

Selezione dei materiali migliori
Ubisol seleziona sul mercato mondiale i migliori inverter e moduli fotovoltaici, testandone affidabilità e prestazioni. Un progetto destinato a durare nel tempo deve puntare sulla qualità.

Lavori d‘installazione
L‘installazione dell‘impianto è semplice e veloce. Tutti i lavori vengono realizzati a regola d‘arte da tecnici esperti, formati direttamente da Ubisol.

Finanziamento
È possibile trasformare il vostro tetto in una fonte di guadagno senza anticipare un euro. Grazie all‘accordo con grandi gruppi bancari, potete finanziare l‘impianto al 100%.

Assicurazione
Gli impianti fotovoltaici Ubisol possono beneficiare di un‘assicurazione che copre ogni eventuale rischio.