Casa bollette zero

La specialità del Gruppo Ubisol

Niente gas, bassi consumi e massimo comfort

Ecobonus 110%: scopri tutte le opportunità!

Rendi efficiente la tua casa con l’Ecobonus 110%: ecco le opportunità

Con Ubisol puoi scegliere la soluzione più adatta al tuo immobile e alle tue tasche

Il quadro del Superbonus è ormai delineato. Riepilogando: decreto Rilancio del 19 maggio, conversione parlamentare del 16 luglio, Guida dell’Agenzia delle Entrate del 24 luglio e decreti Mise del 29 luglio.

Rientrano nell’Ecobonus del 110% (approvato in via definitiva il 16 luglio 2020) tutti i lavori per rendere più efficiente la tua abitazione e tagliare così le bollette di luce e gas (o staccarsi completamente dal gas). Bisogna tener presenti due condizioni essenziali: la prima è che l’immobile deve fare un salto di due classi energetiche; la seconda è che per installare il fotovoltaico (con batteria e/o colonnina di ricarica per veicoli elettrici), la legge stabilisce che si debba prima fare un intervento definito “trainante”, ossia sulla climatizzazione (ad esempio una pompa di calore) o sul termocappotto.

Il Superbonus del 110% ha generato grandi attese. Noi diamo sempre un consiglio iniziale: procedete con attenzione e valutate con scrupolo le proposte.

Per quel che riguarda la parte finanziaria, l’Ecobonus offre tre strade: Detrazione, Cessione e Sconto in Fattura. La prima strada è la DETRAZIONE DEL 110% (ossia, se spendo 100 per i lavori, detraggo 110 in 5 anni, quindi ci guadagno). Quella DETRAZIONE DEL 110% posso decidere di cederla (CESSIONE DEL CREDITO) o posso ottenere uno sconto immediato (SCONTO IN FATTURA). Dipende dalle condizioni e dalle scelte del proprietario dell’immobile.

Con Ubisol potete seguire una delle tre strade, senza problemi. Potete chiedere un incontro con un nostro consulente energetico: in quell’occasione potrete avere tutti i dettagli, anche per la parte economica dell’Ecobonus. Tra l’altro, i nostri sopralluoghi sono gratuiti e senza impegno.

Aumenta il valore della tua vita e del tuo immobile

È la specialità del Gruppo Ubisol. Decine di famiglie, ogni anno, dicono addio al gas e tagliano bollette e inquinamento grazie ai nostri progetti. Sempre progetti “chiavi in mano”, con la formula che ci contraddistingue: un’unica azienda per tutti gli impianti.

Rendere una casa più efficiente significa ottenere una serie di vantaggi:

  • Si sfruttano gli incentivi e le detrazioni fiscali, con opportunità come quella dell’Ecobonus del 110%, (decreto Rilancio del 19 maggio, conversione parlamentare del 16 luglio, Guida dell’Agenzia delle Entrate del 24 luglio e decreti Mise del 29 luglio.).
  • Il valore dell’immobile aumenta di almeno il 15%. Basti pensare che oggi, quando si cerca una casa da affittare o da comperare, si chiede innanzitutto quanto “consuma”, ossia quanto mi costerà l’energia.
  • Non bisogna preoccuparsi degli aumenti delle tariffe. L’efficienza energetica tiene al riparo la famiglia dai costanti incrementi delle spese energetiche.
  • Il nucleo familiare abbatte le emissioni inquinanti e fa la sua parte per rendere il nostro pianeta migliore. Il comfort e la salute dei nostri cari beneficia dell’efficienza energetica della nostra casa.

Scopri di più:

Consulta la nostra sezione di approfondimento oppure contattaci direttamente per avere maggior informazioni

Una casa che sia bella e confortevole, ma che allo stesso tempo ci faccia tagliare le bollette di luce e gas fin quasi ad azzerarle. E’ la ricetta dell’efficienza energetica, quella introdotta in Italia da CasaClima. E’ collaborando con questa realtà che il Gruppo Ubisol forma i suoi progettisti.

Ma cos’è CasaClima? E’ una struttura pubblica nata a Bolzano che si occupa della certificazione energetica degli edifici. Dagli anni Ottanta CasaClima certifica le case “intelligenti”, abitazioni che per ottenere la targa della classe A devono consumare quasi nulla, inquinare ancor meno e, al contempo, devono assicurare il comfort di chi ci abita.

Ma chi vuol costruire in questa maniera, incontra un ostacolo spesso insormontabile: trovare una realtà che operi con un servizio globale. Un’impresa che eviti al committente e al suo progettista di girare per mesi alla ricerca delle informazioni sulle case a consumi zero, su regolamenti e normative, su materiali e impianti. Ma, soprattutto, un’azienda che possa occuparsi della progettazione e dell’installazione di tutta l’impiantistica. E’ questo il lavoro in cui si è specializzato il Gruppo Ubisol.

Spendere 40 euro all’anno per i consumi di casa. Tagliare le bollette della corrente elettrica e del gas. Risparmiare sul bilancio energetico della famiglia un paio di migliaia di euro ogni dodici mesi. E tutto aumentando il comfort: un buon riscaldamento, aria condizionata, luci ed elettrodomestici di nuova generazione, un sistema d’accumulo. Non è un sogno. E’ quello che sta avvenendo in edilizia per le nuove costruzioni e le ristrutturazioni. Con una considerazione importante: passare da una spesa energetica di duemila euro all’anno a una di qualche decina di euro è possibile anche intervenendo sulle nostre case, quelle già esistenti.

In tempi di crisi economica, pensare di risparmiare duecento euro al mese è il sogno di ogni famiglia. Adesso è diventato anche un obiettivo comune alle nazioni europee. La direttiva di riferimento, da cui parte questo percorso ormai consolidato, è quella approvata dal parlamento dell’Ue l’11 settembre 2012. La denominazione della normativa ne sintetizza il contenuto: Direttiva sugli edifici a energia quasi zero.

Spiega la Commissione europea: “Gli edifici sono all’origine di circa il 40% del consumo energetico e del 36% delle emissioni di CO2. La normativa europea mira a ridurre in misura significativa il consumo energetico degli immobili, contribuendo alla lotta contro il riscaldamento climatico e a rafforzare la sicurezza energetica in Europa”. Ma non basta. La stessa Commissione spiega che “importanti risparmi di energia possono consentire inoltre alle famiglie di ridurre drasticamente la spesa per questa voce”.

Dal 2018 per le pubbliche amministrazioni e dal 2020 per i privati, avere degli immobili con consumi ridotti all’osso e autoproduzione di energia sarà un obbligo.

Le norme in Emilia Romagna

La Regione Emilia-Romagna è protagonista di questi cambiamenti. Basti pensare che aveva già recepito una direttiva europea precedente sempre sul tema dell’efficienza energetica. Già il 1° luglio 2008, la Regione aveva fissato i primi requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici e l’obbligo del cosiddetto attestato di certificazione energetica degli edifici in caso di compravendita o di locazione.

A parlare di obblighi normativi si rischia di far apparire una buona legge come una serie di norme capestro. Allora occorre forse sottolineare perché costruire con i nuovi criteri è un vantaggio per tutti. Lo spiega la stessa Regione Emilia Romagna: “La scelta dell’acquisto o locazione di un immobile non dipende solo da dove si trova, da come è servito, dalle finiture interne o esterne, ma anche dalle caratteristiche della prestazione energetica, gli isolamenti, l’efficienza degli impianti e l’uso fonti rinnovabili. Dall’attestato di certificazione energetica è possibile sapere quali sono i consumi, i costi energetici e ambientali dell’edificio”.

La stessa Regione propone un esempio pratico: “Se abiti in un alloggio di circa 80 mq in classe G puoi arrivare a consumare oltre 1700 m3 di gas metano l’anno, con una spesa superiore a 1200 €/anno, sei responsabile dell’emissione in atmosfera di più di 5000 kg di co2/anno. Se scegli un alloggio di classe C puoi risparmiare circa il 50%. Se scegli un alloggio di classe A puoi risparmiare anche più dell’80%!”.

Tra le aziende specializzate in energie rinnovabili che hanno deciso di puntare su questo nuovo tipo di proposta edilizia, c’è il Gruppo Ubisol di Rimini. La nostra proposta è semplice: costruire nuove case o intervenire su quelle esistenti per tagliare i consumi e cominciare a auto produrre parte dell’energia. Un sogno fino a qualche anno fa, ma adesso si tratta di una realtà consolidata con centinaia di esempi e di progetti portati a termine.

FOTOVOLTAICO

Fotovoltaico, adesso conviene di più

Con le nuove regole un impianto è più vantaggioso e i prezzi sono calati
SCOPRI DI PIU'

POMPE DI CALORE E IBRIDE

Caldo, fresco e acqua calda: bollette tagliate e incentivi

Pompa di Calore o Ibrida? La scelta è semplice: Pompa di Calore se ho il riscaldamento a pavimento, Ibrida se a casa ho i termosifoni tradizionali.
SCOPRI DI PIU'

SISTEMI D'ACCUMULO

Per i nuovi impianti o per impianti esistenti

Conservare tutta l’energia che ci produciamo sul nostro tetto e arrivare a dire addio alle bollette della luce.
SCOPRI DI PIU'

CASA BOLLETTE ZERO

La specialità del Gruppo Ubisol. Niente gas, bassi consumi e massimo comfort

SCOPRI DI PIU'
Chiudi il menu
Richiedi un sopralluogo e un preventivo gratuito
Inviare
Sito Wordpress Responsive: Pensareweb Siti Wordpress