FATTI PER FARTI RISPARMIARE E DURARE NEL TEMPO

Impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici del Gruppo Ubisol rappresentano l’incontro tra ecologia ed economia, mirando sia alla tutela dell’ambiente che al risparmio economico per famiglie e imprese. Con un focus particolare sui benefici dell’Ecobonus e dei Sistemi di Accumulo, Ubisol offre soluzioni personalizzate per ogni tipo di immobile su fotovoltaico, batterie, pompe di calore, sistemi ibridi, riscaldamento radiante e colonnine di ricarica.

Gli impianti fotovoltaici di Ubisol sono progettati per durare nel tempo, generare consistenti risparmi sulle bollette e un alto grado di indipendenza energetica, ma anche per contribuire alla riduzione dell’impronta carbonica sul nostro pianeta. Dati i costi sempre più alti dell’energia proveniente da fonti fossili e i sempre più gravi problemi ambientali che essa produce, riteniamo che i pannelli fotovoltaici dovrebbero essere presenti in tutte le case (come il frigorifero) per garantire a ogni famiglia la possibilità di auto-produrre energia pulita ed essere sempre più indipendenti dal punto di vista dell’approvvigionamento energetico.

La detrazione fiscale del 50%, cumulabile con lo scambio sul posto, incentivi nazionali e regionali nonché i vantaggiosi finanziamenti agevolati che proponiamo (fino a 60 mesi) rendono gli impianti fotovoltaici un investimento conveniente e alla portata di tutti, anche grazie alla garanzia di 30 anni sulla produzione di pannelli. A questi vantaggi si possono sommare gli incentivi legati alle Comunità Energetiche Rinnovabili qualora se ne faccia parte o si abbia intenzione di entrarci e l’aumento di valore dell’immobile dotato di fotovoltaico (che viene valutato intorno all’8%).

Ubisol, grazie alla sua ventennale esperienza sul campo, si fa carico di tutti i passaggi (tecnici e burocratici) necessari: dal primo sopralluogo alla realizzazione del progetto, dall’installazione del sistema alla gestione delle pratiche di allaccio e delle pratiche per gli incentivi fiscali e fornisce assistenza completa per la manutenzione degli impianti, offrendo un servizio “chiavi in mano” che non ha uguali sul territorio nazionale. 

I nostri pannelli fotovoltaici e le tecnologie di cui disponiamo trasformano l’energia del sole in elettricità per la tua casa permettendoti di auto-produrre l’energia che ti serve, di abbattere i costi della bolletta elettrica e di preservare la salute del nostro pianeta.

Approfondimenti

Perché investire negli impianti fotovoltaici Ubisol

Qualità superiore e durata

I pannelli scelti e installati da Ubisol subiscono test quotidiani per assicurarti prestazioni, durabilità e rendimento ottimali. Hanno una vita utile estesa nel tempo e la produzione del modulo è garantita per 30 anni.

Affidabilità ed efficienza

Con un elevato tasso di efficienza i nostri impianti solari garantiscono performance e capacità produttiva sempre al top. Con l’affiancamento di un Sistema di Accumulo è inoltre possibile sfruttare la produzione energetica dell’impianto H24 e accrescerne ulteriormente l’efficienza.

Risparmio sulla bolletta

I nostri impianti permettono risparmi sulla bolletta elettrica più o meno consistenti a seconda della configurazione. Un impianto fotovoltaico ben dimensionato e corredato di un Sistema di Accumulo può far risparmiare fino all’85-90% della bolletta elettrica rendendoci quasi indipendenti dalla fornitura della rete. 

Incentivi e finanziamenti

Grazie ai bonus statali, ad altre forme di incentivi pubblici e ai finanziamenti agevolati che proponiamo (fino a 60 mesi) l’acquisto di un impianto fotovoltaico è alla portata di tutti e permette (una volta installato) grandi risparmi sulle bollette e sui costi dell’energia. Di fatto un impianto fotovoltaico si ripaga da solo nel giro di pochi anni.

Icona Bonus fiscale scatola con sorpresa

-50%
detrazioni fiscali

Icona Risparmio maialino salvadanaio

dal 50% all'85%
di risparmio
sulla bolletta

Icona Garanzia 10 anni

30 anni
di garanzia
sui pannelli

fino a 60 mesi
di finanziamenti
agevolati

Effetti del fotovoltaico sulla bolletta elettrica​

Quanto risparmi?

Un impianto fotovoltaico da solo può coprire più del 50% dei consumi di elettricità su base annuale garantendo già da solo un risparmio molto consistente sulla bolletta elettrica.

Se poi l’impianto fotovoltaico è affiancato da un adeguato Sistema di Accumulo l’energia prodotta dai pannelli durante il giorno può essere immagazzinata per utilizzarla nelle ore notturne o quando serve.

I sistemi di accumulo colmano il “gap” esistente fra i momenti in cui l’impianto fotovoltaico  è produttivo e quelli in cui non lo è, permettendo di immagazzinare elettricità nei momenti di massima produzione e rilasciarla quando serve realmente.

Il sistema di accumulo rende efficiente al massimo grado un impianto fotovoltaico e permette risparmi in bolletta fino all’85% o, in caso di specifici “stili” di consumo, anche maggiori.

Bolletta dell'elettricità senza fotovoltaico
100%
Bolletta dell'elettricità con fotovoltaico
50%
Bolletta dell'elettricità con fotovoltaico e sistema di accumulo
15%

impianti fotovoltaici per il privato

Incentivi per le famiglie

In Italia, nel 2024, le famiglie possono beneficiare di diversi incentivi per l’installazione di pannelli fotovoltaici, che mirano a rendere più accessibile e vantaggioso l’uso dell’energia solare. Tra questi incentivi troviamo:

Bonus Fotovoltaico 2024

un contributo a fondo perduto destinato alle famiglie con ISEE inferiore ai 15.000 euro, che copre il 60% delle spese sostenute per l’installazione dell’impianto fotovoltaico. Questo incentivo fa parte delle misure adottate dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica per sostenere l’accesso all’energia solare.

Superbonus al 70%

permette di ottenere un rimborso del 70% della spesa sostenuta per l’installazione dei pannelli fotovoltaici e solari, sotto forma di detrazione fiscale, sconto in fattura o credito d’imposta. Per accedere a questo bonus è necessario abbinare almeno un intervento trainante al progetto di riqualificazione energetica dell’edificio.

Ecobonus 65% per collettori solari

fino al 31 dicembre 2024, è possibile usufruire di una detrazione fiscale del 65% sulle spese per l’installazione di collettori solari, con un limite di spesa di 60.000 euro per unità immobiliare. Questo incentivo si applica a vari tipi di immobili, inclusi quelli residenziali e aziendali, e copre le spese di fornitura, posa in opera e opere murarie necessarie.

Bonus Ristrutturazione al 50%

un’altra opzione disponibile è il Bonus Ristrutturazione, che consente di recuperare il 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di pannelli solari fotovoltaici attraverso una detrazione fiscale divisa in dieci rate annuali. Questo bonus è accessibile inserendo l’installazione nell’ambito di lavori di manutenzione ordinaria.

Comunità Energetiche Rinnovabili 

Ultimi, ma non per importanza, ci sono le agevolazioni e gli incentivi legati alle Comunità Energetiche Rinnovabili qualora se ne faccia parte o si abbia intenzione di entrarci.

Tutti questi incentivi rappresentano un’opportunità significativa per le famiglie italiane di investire nell’energia solare, riducendo i costi energetici e contribuendo alla transizione ecologica del paese. Per maggiori dettagli e per verificare l’idoneità agli incentivi, è consigliabile contattare direttamente i fornitori di servizi energetici, consultare le risorse ufficiali del governo e degli enti competenti oppure contattare direttamente Ubisol.

Maneggio con impianti fotovoltaici Ubisol
Capannone Industriale con impianti fotovoltaici Ubisol

impianti fotovoltaici per l'azienda

Incentivi per le imprese

Per le imprese italiane che desiderano investire in impianti fotovoltaici nel 2024, sono disponibili diversi incentivi significativi che facilitano l’accesso a tali tecnologie sostenibili, promuovendo la transizione energetica verso fonti rinnovabili.

Nuova Sabatini Green

Uno degli incentivi principali è la Nuova Sabatini Green, proposta dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy. Questa misura è particolarmente rivolta alle piccole e medie imprese (PMI), offrendo un contributo del 3,575% sugli investimenti in macchinari, impianti e attrezzature nuove che abbiano un basso impatto ambientale, inclusi gli impianti fotovoltaici. Le imprese localizzate nelle regioni del Mezzogiorno possono beneficiare di un contributo ulteriormente maggiore, fino al 5,5%, in linea con le politiche di sviluppo economico e riduzione delle disparità territoriali.

Credito d’Imposta per Ricerca e Sviluppo

Inoltre, è disponibile il Credito d’Imposta per Ricerca e Sviluppo (R&S), un incentivo fiscale fondamentale per le aziende che investono in energie rinnovabili, specialmente nel fotovoltaico. Questo incentivo supporta finanziariamente le imprese impegnate in progetti di R&S, stimolando l’adozione di nuove tecnologie nel campo dell’energia rinnovabile, inclusi lo sviluppo e l’installazione di impianti fotovoltaici.

Parco Agrisolare

Per il settore agricolo e agroindustriale, è stata introdotta la misura del Parco Agrisolare come parte della Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica” del PNRR. Questa iniziativa finanzia progetti per l’acquisto e l’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti di fabbricati strumentali all’attività delle imprese beneficiarie, con fondi disponibili al 100% nel 2024.

Le imprese interessate ad accedere a questi incentivi possono beneficiare della consulenza specializzata di Ubisol per preparare la documentazione necessaria ed essere supportate in ogni fase del processo, dalla presentazione della domanda alla rendicontazione delle spese, fino all’ottenimento dell’incentivo.

Sole al tramonto si riflette sui pannelli fotovoltaici

RINNOVABILE, INESAURIBILE, CONVENIENTE, PULITA

L’energia solare

L’energia solare offre numerosi vantaggi che la rendono una scelta conveniente sia dal punto di vista economico che ambientale. I motivi sono tanti:

Rinnovabilità

L’energia solare è una fonte rinnovabile, il che significa che non si esaurisce come le risorse fossili (petrolio, gas o carbone). Il Sole è una risorsa “inesauribile” di energia, garantendo un approvvigionamento costante nel lungo termine.

Sostenibilità ambientale

L’energia solare è ecologica e a basse emissioni di carbonio. I pannelli fotovoltaici non producono gas serra né inquinanti atmosferici di alcun genere durante la di produzione di elettricità. Riducono quindi al minimo l’impatto ambientale nei processi di produzione/trasformazione dell’energia e contribuiscono alla lotta contro il cambiamento climatico. Se ogni edificio avesse il suo impianto fotovoltaico sul tetto vivremmo in un mondo migliore.

Indipendenza energetica

Sfruttando l’energia solare, è possibile ridurre la dipendenza dalle fonti di energia importate, come il petrolio e il gas naturale. Ciò aumenta la sicurezza energetica di una comunità e riduce la vulnerabilità alle fluttuazioni dei prezzi delle materie prime.

Accessibilità

Il Sole è una risorsa globale, disponibile ovunque ci sia luce solare. Anche le regioni non collegate alla rete elettrica possono beneficiare dell’energia solare attraverso sistemi di generazione decentralizzati come pannelli solari fotovoltaici.

Economicità a lungo termine

Nonostante i costi iniziali per l’installazione di impianti solari, nel lungo termine l’energia solare risulta assai più economica rispetto alle fonti tradizionali di energia. Per assicurare questi vantaggi, importantissima, a monte, sarà la scelta dell’impianto e del progettista/istallatore. Noi di Ubisol siamo leader in questo, perché il fotovoltaico è da sempre la nostra mission e il nostro principale business.

Occupazione e sviluppo economico

L’industria dell’energia solare crea posti di lavoro nelle fasi di progettazione, installazione, manutenzione e produzione di componenti solari. Inoltre, promuove l’innovazione tecnologica in senso ecologico e stimola lo sviluppo economico in settori correlati.

I brand dei pannelli fotovoltaici e inverter che trattiamo

Quali pannelli fotovoltaici installiamo?

Per realizzare i nostri impianti testiamo a lungo i prodotti che usiamo (pannelli fotovoltaici, inverter e sistemi di accumulo) e adottiamo solo le marche migliori: Jinko Solar, Longi Solar, Trina Solar, Qcells, Bisol, Peimar, Ja Solar per i moduli e Fronius, Zucchetti, Huawei e Sma per gli inverter.

Modulo di contatto

Per avere informazioni sulle installazioni Ubisol, sui bonus statali, sui vantaggi e sulle tecnologie che adottiamo oppure per richiederci (senza impegno) un preventivo compila questo modulo e sarai presto ricontattato dai nostri operatori.

togliamo ogni dubbio

Le domande più ricorrenti (FAQ) sugli impianti fotovoltaici

Se hai domande o dubbi sui pannelli fotovoltaici o su qualunque altro tema connesso ti consigliamo ci parlare direttamente con gli operatori Ubisol attraverso i nostri contatti oppure di consultare la sezione delle FAQ qui sotto.

Quanti e quali tipi di pannelli fotovoltaici esistono?

Ci sono tre tipi di celle fotovoltaiche: quelle in silicio monocristallino, quelle in silicio policristallino e quelle in silicio amorfo. Dai tre tipi di celle si producono pannelli che hanno caratteristiche diverse gli uni dagli altri. 

I pannelli fotovoltaici monocristallini

sono delle lastre sottili di colore blu scuro con 30-70 celle fotovoltaichesaldate tra loro, ricoperte da un vetro protettivo e protette una cornice esterna metallica (in alluminio). Questo genere di pannelli produce al meglio quando i raggi del sole sono perpendicolari alla loro superficie. Hanno in genere rendimenti più alti delle altre tipologie (a parità di superficie) e per questo sono mediamente più costosi.

Pannelli fotovoltaici policristallini

I pannelli fotovoltaici policristallini sono anch’essi molto diffusi e sono costituiti di celle di silicio policristallino formate da più cristalli orientati in modo casuale. Le capacità produttive di questo tipo di pannelli sono un po’ inferiore rispetto a quelli monocristallini (come pure il prezzo), ma la struttura casuale che li caratterizza rappresenta rappresenta anche la loro più importante peculiarità: grazie alla disposizione caotica dei cristalli riescono infatti a sfruttare meglio la luce del sole durante tutto l’arco della giornata (e non nsolo quando i raggi del sole sono perfettamente perpendicolari. Anche questo tipo di pannello, come il precedente, è particolarmente sensibile agli ombreggiamenti, anche parziali, che potrebbero causare improvvisi o temporanei cali di rendimento sull’intero impianto.

Pannelli fotovoltaici a film sottile

I pannelli fotovoltaici con celle a film sottile non hanno una struttura cristallina e sono realizzati con silicio amorfo o tellururo di cadmio. Sono celle squadrate di colore scuro uniforme. A differenza degli altri tipi di pannelli possono lavorare con la luce diffusa e ad alte temperature; hanno un rendimenti energetico minore ma costano sensibilmente meno. Rispetto agli altri tipi di pannelli si dimostrano versatili e adatti per l’impiego in contesti di arredo urbano e di integrazione architettonica.

Un impianto fotovoltaico è un sistema costituito da pannelli fotovoltaici, un inverter e un quadro elettrico di collegamento. L’impianto trasforma l’energia della radiazione solare in corrente elettrica continua (senza l’uso di combustibili), è un vero e proprio “generatore” che produce corrente elettrica dall’energia solare laddove serve, senza danneggiare l’ambiente

Per funzionare ha bisogno della luce diretta del sole.

La corrente prodotta da un impianto fotovoltaico, per essere immediatamente utilizzabile dalle utense domestiche e aziendali, ha bisogno di essere trasformata in corrente alternata. Di questo si occupa l’Inverter.

Se la corrente prodotta non viene consumata immediatamente può essere è immagazzinata in un apposito sistema di accumulo (Stand Alone) oppure ceduta in rete e pagata dal gestore al prezzo di mercato (Grid Connected) oppure parzialmente immagazzinata e ceduta al gestore solo quando il sistema di accumulo è pieno (Storage).

Un impianto fotovoltaico produce corrente elettrica a partire dall’energia solare, un impianto solare termico invece produce acqua calda a partire dalla stessa fonte energetica (il sole).

L’inverter serve a trasformare la corrente continua (c.c.) proveniente dai pannelli fotovoltaici in corrente alternata (c.a.) utilizzabile in ambito domestico o aziendale. L’inverter è necessario per poter usare l’energia elettrica prodotta dal campo fotovoltaico nei nostri impianti elettrici che lavorano con corrente alternata.

Non è necessario disporre di un sistema di accumulo collegato all’impianto fotovoltaico ma è altamente consigliato per sfruttare al meglio l’energia prodotta dai propri pannelli fotovoltaici e disporne nei momenti della giornata in cui l’impianto non funziona (come nelle ore serali e notturne).

Il sistema di accumulo rende efficiente al massimo grado l’impianto fotovoltaico, permette di usare l’energia prodotta a qualunque ora del giorno e della notte e consente risparmi in bolletta fino all’85% o, in caso di specifici “stili” di consumo, anche maggiori.

GSE è un acronimo che sta per  Gestore dei Servizi Energetici

Il GSE è una Società per Azioni Italiana (interamente partecipata dal Ministero dell’economia e delle finanze) che ha l’incarico di promozione, valorizzazione e sviluppo delle fonti rinnovabili, dell’uso sostenibile dell’energia e dell’efficienza energetica nel nostro paese.

Il GSE è il soggetto responsabile dell’erogazione del contributo di Scambio Sul Posto, il meccanismo di incentivazione economica e valorizzazione dell’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici (o da altre fonti rinnovabili) e ceduta alla rete elettrica nazionale.

Ci sono molti Bonus e incentivi sia per le famiglie che per le aziende che decidano di dotarsi di un impianto fotovoltaico. 

Parliamo degli incentivi per le famiglie qui e di quelli per le aziende qui.

Lo Scambio sul Posto è un meccanismo di compensazione gestito dal GSE che permette di compensare l’energia elettrica prodotta da fonte rinnovabile  (come un impianto fotovoltaico privato) e immessa in rete in un certo momento (al netto dell’autoconsumo) con quella prelevata e consumata dallo stesso soggetto in un momento differente.

Con lo Scambio sul Posto di fatto si utilizza la rete elettrica nazionale come “strumento per l’immagazzinamento virtuale dell’energia elettrica prodotta ma non contestualmente auto-consumata” o fonte da cui prelevare energia in caso di necessità.

Lo scambio sul posto permette quindi di risolvere la discontinuità che si crea nella produzione di elettricità negli impianti fotovoltaici (che funzionano a pieno regime nelle ore centrali della giornata – specialmente d’estate – ma sono inattivi durante le ore serali e notturne).

Lo scambio sul posto funziona grazie a un contatore per la misurazione dell’energia elettrica immessa nella rete e prelevata dalla rete (si tratta quindi di un contatore bidirezionale).

Per saperne si veda: https://www.gse.it/servizi-per-te/fotovoltaico/scambio-sul-posto