conservare l'energia

Sistemi di accumulo

I sistemi di accumulo sono un insieme di batterie o accumulatori che permettono di immagazzinare l’energia elettrica auto-prodotta coi pannelli solari per un uso differito; sono quindi l’ideale per chi possiede già un impianto fotovoltaico o sta valutando di installarne uno.

Ubisol personalizza il tuo sistema di accumulo con le batterie che meglio rispondono alle tue esigenze, cambiando radicalmente il modo in cui consumi l’elettricità. L’energia prodotta dai pannelli solari e non immediatamente consumata viene “conservata” nelle batterie per un utilizzo successivo, ad esempio durante la ore notturne quando i pannelli fotovoltaici non producono e la richiesta di elettricità è maggiore.

Questo sistema, che rende più efficiente e sfruttabile al massimo il tuo impianto fotovoltaico, non solo consente un grande risparmio sulla bolletta elettrica e quindi un alto grado di indipendenza dalla rete, ma rappresenta anche un passo significativo verso quella sostenibilità energetica che tutti auspichiamo. Installare un impianto fotovoltaico domestico con sistema di accumulo è il modo migliore per abbattere i costi della  bolletta, essere più indipendenti dal punto di vista energetico e ridurre al minimo la domanda di energia proveniente da fonti fossili.

Approfondimenti

Perché affidarsi ai nostri sistemi di accumulo

Con Ubisol accumulare l’energia diventa facile, perché ci prendiamo cura dell’intero processo: dalla progettazione all’installazione, dalla gestione delle pratiche di connessione e quelle per beneficiare degli incentivi fiscali. Con un approccio chiavi in mano e una solida esperienza sul campo, Ubisol si propone come partner affidabile per chi cerca soluzioni di accumulo energetico e produzione di energia col fotovoltaico. 

Oltre al consistente risparmio sulle bollette, l’acquisto di un sistema di accumulo da abbinare al fotovoltaico gode delle detrazioni fiscali al 50%, di 10 anni di garanzia sulle batterie e di finanziamenti agevolati. Non esitare a contattarci per avere informazioni o un preventivo, senza impegni.

Icona Bonus fiscale scatola con sorpresa

-50%
detrazioni fiscali

Icona Risparmio maialino salvadanaio

-85%
sulla bolletta

Icona Garanzia 10 anni

10 anni
di garanzia

finanziamenti
agevolati

quanto risparmi con un sistema di accumulo?

Effetti sulla bolletta elettrica

Un impianto fotovoltaico da solo (anche se ben dimensionato) raramente riesce a coprire più del 50% dei consumi di elettricità perché ci sono momenti della giornata e dell’anno in cui la produzione è troppo bassa per soddisfare il fabbisogno; ad esempio durante la notte o in una giornata piovosa. Ci sono altresì momenti (come nelle ore centrali di una giornata estiva) nei quali la produzione di elettricità da parte dei pannelli è di gran lunga superiore al fabbisogno.

I sistemi di accumulo colmano questo “gap” permettendo di immagazzinare elettricità nei momenti di massima produzione e rilasciarla quando serve realmente.

Per questo motivo il sistema di accumulo rende efficiente al massimo grado l’impianto fotovoltaico e permette risparmi in bolletta fino all’85% o, in caso di specifici “stili” di consumo, anche maggiori.

Bolletta dell'elettricità senza fotovoltaico
100%
Bolletta dell'elettricità con fotovoltaico
50%
Bolletta dell'elettricità con fotovoltaico e sistema di accumulo
15%
Come funzionano i sistemi di accumulo
Sistema di accumulo Ubisol - Tesla

Sistemi di accumulo per casa

Gli incentivi per le famiglie

In Italia, per le famiglie che installano sistemi di accumulo energetico nel 2024, sono disponibili incentivi come la Detrazione Fiscale del 50% per Bonus Ristrutturazioni, il Superbonus al 70%, e contributi a fondo perduto tramite il Reddito Energetico, mirati soprattutto alle regioni del Sud. Inoltre, esistono incentivi per le Comunità Energetiche Rinnovabili, che promuovono la produzione e condivisione locale di energia rinnovabile​​.

Sistemi di accumulo tesla in fabbrica

sistemi di accumulo per l'azienda

Gli incentivi per le imprese

Per le imprese italiane interessate agli incentivi per sistemi di accumulo energetico nel 2024, le opzioni includono la Nuova Sabatini Green, il Credito d’imposta per Ricerca e Sviluppo, e il Parco Agrisolare. Questi incentivi offrono contributi e supporto per l’adozione di tecnologie sostenibili come il fotovoltaico, facilitando l’accesso al credito e promuovendo la transizione verso un futuro energetico più pulito​​.

I brand dei sistemi di accumulo che trattiamo

Quali sistemi di accumulo?

Ubisol dispone di una vasta gamma di batterie e offre soluzioni avanzate di accumulo adatte alle diverse abitudini di consumo energetico e a qualsiasi dimensione e tipo di impianto fotovoltaico. In quanto Partner Tesla Powerwall, in particolare, Ubisol propone sistemi d’accumulo all’avanguardia per immagazzinare l’energia pulita prodotta dal fotovoltaico e ridurre drasticamente la dipendenza dalla rete elettrica e di conseguenza da combustibili fossili.

Modulo di contatto

Per avere informazioni sulle installazioni Ubisol, sui bonus statali, sui vantaggi e sulle tecnologie che adottiamo oppure per richiederci (senza impegno) un preventivo compila questo modulo e sarai presto ricontattato dai nostri operatori.

togliamo ogni dubbio

Le domande più ricorrenti (FAQ) sui sistemi di accumulo

Se hai domande o dubbi sui sistemi di accumulo o su qualunque altro tema connesso ti consigliamo ci parlare direttamente con gli operatori Ubisol attraverso i nostri contatti oppure di consultare la sezione delle FAQ qui sotto.

Quanto durano le batterie di un sistema di accumulo?

Il ciclo di vita delle batterie di un sistema d’accumulo è variabile. Le batterie installate da Ubisol hanno una garanzia di 10 anni e da scheda tecnica garantiscono un minimo di 4000 cicli di lavoro (carica+scarica) ma possono durare molto più a lungo.

Si suggerisce di collocare le batterie di un sistema di accumulo in uno spazio interno o almeno “protetto” dai fattori climatici o dalla presenza di altri elementi che potrebbero danneggiarne il funzionamento. Spesso è sufficiente una teca, una loggia o una tettoia anche esterna all’abitazione.

Quella della convenienza è una valutazione che va fatta caso per caso e che è legata non solo al tipo si impianto fotovoltaico disponibile ma anche e soprattutto ai nostri “stili” di consumo dell’energia. Gli operatori Ubisol possono guidarvi in questa valutazione con un’analisi attenta delle vostre bollette e delle vostre abitudini di consumo.

In linea generale si può dire che se i consumi elettrici sono concentrati soprattutto nelle ore di minima produzione dell’impianto fotovoltaico (ad esempio la sera) l’adozione di un sistema d’accumulo permetterà una gestione più efficiente dell’energia prodotta dall’impianto stesso, immagazzinandola durante il giorno e rilasciandola la notte.

La Detrazione Fiscale del 50% per Bonus Ristrutturazioni, contributi a fondo perduto tramite il Reddito Energetico e importanti incentivi per le Comunità Energetiche Rinnovabili

Al di là delle varietà di marca, dimensioni e capacità dei sistemi di accumulo presenti sul mercato esistono fondamentalmente due modi per accumulare l’elettricità prodotta da un impianto fotovoltaico.

Batteria interna all’inverter

Ci sono inverter (cioè i sistemi che trasformano la corrente da continua ad alternata) che includono al loro interno un accumulatore al litio. In questo caso il vantaggio è l’ingombro limitato della batteria, lo svantaggio è la quantità di energia accumulabile (di solito abbastanza ridotta).

Batteria esterna (corrente continua)

Esistono poi accumulatori esterni che sono collegati direttamente ai pannelli fotovoltaici e funzionano con corrente continua. Ad esempio i sistemi Aton lavorano con corrente continua. Lo svantaggio di questi impianti è l’ingombro, il vantaggio è la flessibilità e la capienza perché si possono sommare più accumulatori per avere maggiore capacità di accumulo.

Batteria esterna (corrente alternata)

Esistono infine accumulatori esterni che sono collegati all’inverter e funzionano con corrente alternata. Ad esempio i sistemi Tesla.. Lo svantaggio di questi impianti è l’ingombro, il vantaggio è la flessibilità e la capienza perché si possono sommare più accumulatori per avere maggiore capacità di accumulo.

 C’è anche un’ulteriore differenza fra i vari sistemi di accumulo: ci sono quelli ricaricabili solo dall’impianto fotovoltaico (in tal caso si parla di sistema “monodirezionale”) oppure quelli ricaricabili sia dal fotovoltaico che dalla rete (e in questo caso si parla di sistema “bidirezionale”).

Sì. I sistemi di accumulo che proponiamo sono compatibili con la maggior parte degli inverter e possono supportare una grandissima varietà di impianti.

Senz’altro l’aggiunta di un sistema di accumulo a un impianto esistente ne accresce l’efficienza.

Sì, è possibile. L’energia accumulata viene considerata, tramite appositi algoritmi, come energia condivisa all’interno della CER e quindi incentivata.